Author ‐ Barbara

18/03/2015

Infografica, un nuovo linguaggio per spiegare

Noi a linfografico.com usiamo un linguaggio semplice, capace di spiegare cose complicate. O meglio, come in questo caso, cose sulla bocca di tutti ma che sembrano fumose perché nessuno ha capito bene di cosa si parla esattamente. Anche quando si tratta di B2B.

Per questo Sisma si è rivolta a noi :)

La tradizionale comunicazione istituzionale di Sisma tocca un segmento rilevante della clientela aziendale, ma in questo caso era importante arrivare anche ad altre tipologie di possibili clienti.

L’occasione è stata quella della Fiera dell’Oro di Vicenza dove Sisma ha presentato MySint, un macchinario che grazie alla sinterizzazione combinata alle competenze artigiane è in grado di fare grandi cose. Si tratta di un prodotto innovativo, difficile da comunicare senza tecnicismi che possono spaventare.

Partendo da questo presupposto abbiamo deciso di raccontare il processo in cui MySint si integra, un processo che coinvolge designer e artigiani, un processo che consente di riutilizzare il materiale di scarto e che non preclude affatto alla creatività, ma anzi, occupandosi della parte meramente produttiva libera risorse e offre infinite possibilità. Ora si può realizzare quello che prima era irrealizzabile.

infografica che racconta il processo di mysint

Completa lo scenario una lista sintetica dei principali benefici di questa tecnologia. L’abbiamo realizzata immaginando una serie di icone vicine al testo.

Questa infografica è stata affiancata alla brochure istituzionale.

 

Per la fiera abbiamo realizzato anche un banner verticale che presenta il network di MySint.

banner network mysintL’idea era quella di mostrare tutto il mondo, le persone, che girano intorno al nuovo modo di produrre i gioielli.

Il messaggio è arrivato forte e chiaro, per questo Sisma si è rivolta nuovamente a noi per presentarci alla prossima fiera!


18/02/2015

Video infografica di un servizio innovativo

Il brief

Un servizio innovativo è difficile da spiegare, soprattutto se ancora non lo vuoi spiegare! Il brief di Salvatore Arena, vulcanico ideatore di questo nuovo servizio per la connessione mobile senza limiti era in questa direzione. Scopo di Salvatore infatti, in questa fase del progetto, non era tanto promuovere il servizio ma testare l’interesse del pubblico per questa iniziativa.

Il concept

Ci siamo quindi concentrati sul coinvolgere l’utente in un’esperienza frustrante, un’esperienza che capita a tutti quando il traffico dati incluso nell’abbonamento finisce e non ci sono connessioni wifi all’orizzonte. Ecco la scaletta dei contenuti:

  • coinvolgimento dello spettatore, anche sfruttando il senso di sospensione dato da un video interrotto in un momento strategico;
  • ripetizione del concetto, applicandolo stavolta ad app e siti;
  • spiegazione di quanto è successo (hai finito il traffico dati);
  • presentazione di Megabyte Expanding come fautore del cambiamento;
  • caratteristiche del servizio a cui sta lavorando;
  • call to action: ti piace? Iscriviti alla newsletter.

Sviluppati poi nello storyboard.

Un estratto dallo storyboard realizzato

La realizzazione

Lo stile

Versione sfondo blu

Versione sfondo rosso

Versione fondo bianco

Da un punto di vista grafico abbiamo deciso di utilizzare un font che echeggiasse l’idea di tecnologia, con quell’aspetto che richiama il digit informatico. Pochi colori, sfondo bianco, linee marcate, pulizia. L’iniziativa doveva apparire solida, seria, convincente. La musica scelta doveva coinvolgere in un ritmo serrato e ispirare la condivisione e la partecipazione.

A questo punto abbiamo realizzato uno storyboard animato per verificare i tempi e l’abbinamento con la musica.

Il footage

Altro elemento fondamentale è stata la scelta del video introduttivo da bloccare. Dopo un’accurata ricerca, la scelta si è ristretta a tematiche quali momento adrenalinico, animali che fanno cose strane, ragazze e sport. Abbiamo infine individuato questo video accattivante per un pubblico giovane di ambo i sessi, probabilmente il più colpito dalla carenza di traffico dati.


22/01/2015

Infografiche in Pillole

Foto dell'intervento di un relatore

Pillole di futuro è una manifestazione itinerante che racconta, o meglio fa raccontare ai diretti interessati, storie legate al contemporaneo.

Venerdì scorso l’evento organizzato da Marketing Arena e da studio IDA si è svolto a Verona, presso The Fab. Il tema non giustificava assenze ;) e quindi ecco un piccolo reportage su Punti di vista sulla data visualization.

Interessante il panel dei relatori che spaziava da esperti di OpenData, a neolaureati con progetti di ricerca molto particolari, a creativi puri, markettari e altro ancora.

evento-pillole-verona1

Le presentazioni individuali sono diventate momento di stimolo e confronto fra tutti gli attori coinvolti nella visualizzazione dei dati:

  • chi li raccoglie,
  • chi li visualizza,
  • chi li interpreta,
  • chi li usa,
  • editoria (digitale o cartacea),
  • le aziende.

Ognuno portatore di un’istanza differente, le infografiche hanno preso la forma di un organismo polimorfo e vivo, capace di adattarsi alle esigenze più disparate, attraverso un cambio di pelle che passa dalle infografiche create con il codice (programmazione software) al mondo della creatività più puro.

Per citarne alcuni, coordinati e introdotti da Stefano Schiavo, Giorgio Soffiato e Laura Bortoloni, si sono susseguiti iperspecializzati come la biologa Claudia Flandoli che ha creato un software per la visualizzazione delle proteine, creativi come Giacomo Covacich (studio Bruno) che realizza veri e propri articoli girnalistici in forma visiva, consulenti come Enrico Pavan che produce dati e vorrebbe infografiche capaci di far emergere il valore del suo intervento, esperti di tecnologia come Gabriele Venier (Visup) che crea sistemi di visualizzazione interattivi.

Come avrete capito, ce n’era per tutti i gusti! E non ho citato il vulcanico psicologo comportamentale Domenico Polimeno...

Fra le domande nell’aria: prima la grafica o la chiarezza? Cos’è un’infografica? Come si misura la sua efficacia?

Posso parlare di quello che facciamo noi: realizziamo infografiche che rendono più accessibili le informazioni. La chiarezza viene prima del design perché pensiamo che il vero valore per il cliente stia nella comunicazione dei suoi contenuti. Ciò non significa che trascuriamo la parte grafica, ma solo che partiamo dai contenuti  (tipo, quantità, qualità…)  per creare una metafora o altra forma di visualizzione accattivante e di impatto. Per noi efficacia è far arrivare il messaggio nel modo più diretto e semplice possibile.

Semplificare rendendo belle le informazioni, questa mi pare una buona sintesi di quello che cerchiamo di fare. Forse lo facciamo un po’ tutti, ognuno a suo modo, ognuno per clienti con esigenze sempre diverse.

Tornando all’evento, bella anche la possibilità di fare networking, di parlare con i relatori e di intrattenersi con il pubblico sorseggiando ottima birra artigianale e un panino, in un’atmosfera di rilassata socialità. Non perdetevi le prossime tappe!



11/09/2014

Infografica: come smacchiare efficacemente

Lo spunto

La foto del libricino


Questa infografica prende spunto da un vecchio libricino edito da Selezione dal Reader’s Digest, lo Smacchia Sicuro.

Questo compendio dei metodi per smacchiare è stato prezioso in più di qualche occasione, per questo abbiamo pensato di dargli nuova giovinezza riproponendo attraverso il linguaggio dell’infografica alcuni dei suggerimenti più utili.

Abbiamo preferito realizzare un’infografica semplice che rispondesse a un’unica domanda: Come posso smacchiare?

Per questo motivo non troverai dati statistici e curiosità varie. Ci sembrava utile così, senza fronzoli.

Infografica smacchiare in modo efficace

Alcune informazioni sul progetto

Il concept di un’infografica, così come quello di ogni progetto grafico, prende avvio da un brief.

In questo caso, lo scopo era attrarre l’attenzione con un contenuto utile mostrato in modo accattivante. Nel dettaglio alcune scelte:

  • le foto consentono un’immediata individuazione del tipo di agente macchiante
  • i colori distinguono i “capitoli” e rendono l’infografica visivamente ricca
  • la simbologia serve a distinguere a colpo d’occhio il tipo di smacchiatura necessaria (con acqua, bucato, solventi e rimedi naturali)
  • i riquadri forniscono qualche dettaglio/suggerimento aggiuntivo.

Siccome siamo sicuri che quest’idea piacerà un sacco, abbiamo realizzato anche la versione inglese.

Il poster in inglese

In più, abbiamo deciso di regalarti la versione A3 stampabile da appendere in lavanderia. Buona smacchiatura!

Scarica qui il pdf in italiano

Download english version (pdf)


17/08/2014

Alfa Sistemi Oracle Platinum Partner: video infografica business

Alfa Sistemi è una interessante realtà italiana che opera nell’ambito dei software Oracle. Per questo progetto abbiamo collaborato con la Responsabile Marketing e Comunicazione, Federica Meroi.

Il brief per il video di Alfa Sistemi

Creare un breve video emozionale (massimo 30-40 secondi) per presentare Alfa Sistemi all’interno dell’Oracle JD Edwards Show, un evento dedicato a manager e Responsabili ICT. Il video sarà proiettato una prima volta con l’audio e poi continuerà a girare in loop con i video degli altri sponsor dell’evento (competitor e altre aziende di consulenza) senza audio.

Il concept

Vista la breve durata del video e i molti contenuti da inserire, è stata necessaria una selezione delle informazioni. Una delle difficoltà principali era riuscire a mantenere la sintesi e la pulizia necessarie per creare un messaggio efficace. Per questo motivo è stato dedicato molto tempo alla definizione del concept.

  • Con Federica, analisi delle competenze degli altri competitor presenti all’evento.
  • Definizione degli elementi veramente distintivi di Alfa Sistemi.
  • Creazione di uno script testuale (scaletta) dei contenuti da condividere e cesellare con Federica.
  • Elaborazione di alcune proposte concettuali: in particolare abbiamo cercato di individuare una metafora che potesse provocare un rapido processo di identificazione. La parte iniziale infatti non contiene informazioni sull’azienda, ma cala subito chi guarda nella situazione di attesa e paura del cambiamento tipica anche di chi deve cambiare gestionale (una specie di operazione a cuore aperto per un’azienda).

immagine della metafora della porta nel video Alfa Sistemi

  • Definizione di un primo storyboard e revisione con gli input del cliente. Un altro punto su cui ci siamo focalizzati è stata la scelta della metafora per rappresentare i software preconfigurati per settore. Utilizzando il simbolo della fabbrica associato a forme geometriche diverse che “innestate” nell’azienda la fanno funzionare abbiamo creato una rappresentazione intuitiva di un processo di successo. Mentre per spiegare l’importanza delle classificazioni Oracle invece abbiamo utilizzato una soluzione riconoscibile istantaneamente.

le fabbriche usate nel video Alfa Sistemi

piramide utilizzata per rappresentare i diversi tipi di classificazione Oracle Partner

  • Creazione delle illustrazioni e realizzazione di uno storyboard semi-animato con alcune ipotesi di traccia audio

La realizzazione

A questo punto, una volta definita in modo dettagliato la struttura del video abbiamo completato gli elementi grafici necessari e creato animazioni veloci e varie, aggiungendo dove possibile piccoli effetti che arricchissero l’aspetto senza appesantire la lettura.

In corso d’opera è stato necessario aggiustare la lunghezza di alcune scene per dare maggior peso e leggibilità ad alcune informazioni, per questo motivo la traccia audio inizialmente individuata è stata sostituita con una di lunghezza maggiore.

Una volta pronto il video è stato pubblicato nella pagina dell’evento. Per dare maggiore visibilità ad Alfa Sistemi, nei giorni precedenti all’evento, abbiamo condiviso il video sui nostri profili twitter, linkedin, facebook, pinterest, tumblr.


27/06/2014

Video infografiche quick & free

Quante volte avreste voluto una video infografica quick & free? Quante volte avete dovuto rinunciare?

Video infografiche veloci e gratis

Che siate un manager o uno start-upper fare un video per presentare la vostra idea o il vostro progetto è un oggetto del desiderio.

I nostri costi non sono proibitivi (trovate delle indicazioni in home), ma a volte non ce n’è proprio, o non c’è il tempo, o si tratta di presentazioni temporanee.

Beh, se rientrate in queste casistiche Adobe Voice, la nuova app per iPad, può fare per voi.

Veloce, intuitiva e soprattutto con un’ampia galleria di immagini da cui attingere, Adobe Voice vi aiuterà a realizzare il vostro sogno usando la vostra voce. Certo i limiti sono molti, ma se non avete grosse esigenze può tornare utile.

Guardate cosa abbiamo realizzato noi utilizzando il materiale disponibile.

Poi se volete qualcosa di più professionale ci siamo noi ;)

L’importante è avere le idee chiare su quello che volete dire e vi bastano pochi minuti!

Libro, iPad e Adobe Voice

La lettura di questo libro potrebbe esservi utile: comunicare significa anche saper scegliere che cosa dire e come visualizzarlo.


17/06/2014

Infografica: un template per gli Ordini professionali

Cos’è un template?

Un template è una struttura grafica studiata appositamente per essere utilizzata più volte per situazioni simili. Un template si presta a essere personalizzato facilmente modificando alcuni elementi previsti in fase di progettazione che non intaccano la struttura complessiva del progetto.

Un caso concreto

L’anno scorso vi abbiamo raccontato del progetto per l’ODCEC di Padova. Quest’anno, sempre grazie alla preziosa collaborazione di Massimo CasagrandePBV&Partners, abbiamo sviluppato un template unico replicabile e proponibile alle varie sedi dell’Ordine sul territorio.

Il brief

Realizzare l’infografica sui dati del bilancio 2013 e mostrare le attività del Consiglio offrendo una visione d’insieme e creando un primo embrione di identità comune fra le varie sedi dell’Ordine. Necessità di facile aggiornabilità dei dati. 

Target: Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili iscritti all’Ordine

Contesto: Assemblee pubbliche. Proiezione e inserimento negli atti.

Il concept delle infografiche

Infografica sui dati di bilancio

Queste infografiche sono la struttura della visualizzazione sintetica delle principali voci del bilancio 2013 dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Vicenza e Padova.

Infografica dati di bilancio 2013 ODCEC Vicenza

Infografica dati di bilancio 2013 ODCEC Padova

Rispetto al progetto dello scorso anno, questa infografica è più semplice, schematica e business.

Caratteristiche:

  • grafica neutra facilmente replicabile (coerenza fra gli Ordini)
  • possibilità di personalizzare pochi elementi grafici caratterizzanti (colori, simbolo architettonico, loghi)
  • aggiornabilità rapida dei dati
  • utilizzo di simboli grafici intuitivi

Infografica su Consiglio e Commissioni

Questa infografica è una visualizzazione sintetica della struttura del Consiglio e delle attività da esso promosse, delle Commissioni e di alcuni dati statistici dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Vicenza.

Questa infografica, come quella di bilancio vista sopra, è semplice, schematica e business. I vantaggi sono gli stessi, anche se in questo caso si è dovuto rinunciare all’aspetto metaforico che è così stato importante nella fase di insediamento del nuovo consiglio dell’ODCEC di Padova nel 2013.

Qui vedete le versioni personalizzate per Padova e Vicenza.

Infografica Consiglio e Commissioni ODCEC Padova

Infografica Consiglio e Commissioni ODCEC Vicenza


27/05/2014

Storia e geografia: infografiche antiche

Un viaggio in Friuli alla scoperta di vini e cantine mi ha fatto scovare due infografiche molto interessanti e particolari. Durante il fine settimana si è svolta Cantine Aperte 2014, la nota manifestazione organizzata dal Movimento per il Turismo del Vino. Nel corso di questo evento, all’interno del suggestivo museo della Cantina Pittaro, ho individuato due infografiche d’epoca.

La prima mostra le varie fasi della storia d’Italia utilizzando la metafora di un albero:

infografica pianta della storia d'Italia

  • dalle radici (le popolazioni che hanno abitato il nostro Paese),
  • al tronco (coincidente con il periodo romano),
  • ai rami (il periodo comunale).

Da notare l’edera che si attorciglia e sulle cui foglie è scritto il nome di ogni papa, fino al 1911. L’infografica è inoltre corredata di una cronologia dettagliata (che si vede sui lati).

Quest’altra che vi propongo è ancora più antica e particolare: si tratta del ferro di una gondola ottocentesca. Faccio rientrare questo elemento nelle infografiche perché visualizza in forma grafica delle indicazioni topografiche. Non sapevo che questo ferro ha un preciso significato e rappresenta Venezia:

infografica ferro di una gondola veneziana

  • la parte superiore è un omaggio al doge di cui richiama la forma del copricapo,
  • la curva che segue il legno è il Canal Grande,
  • le sei linee orizzontali a destra rappresentano i sestrieri,
  • la linea solitaria a sinistra la Giudecca (il ghetto),
  • mentre il ferro che si trova tra le ultime due linee a destra indica il sestriere in cui la gondola è stata costruita

L’uso delle infografiche si perde nella notte dei tempi: già nel periodo preistorico le incisioni rupestri, infatti, rappresentavano in forma grafica contenuti verbali. Negli ultimi anni l’infografica si è diffusa notevolmente: sembra essere nata per essere condivisa su Facebook, Twitter, Pinterest, Google+ e su tutte le piattaforme social esistenti. Nata per diventare virale insomma. Gli esperti di marketing la adorano ;) Ma non dimentichiamo che le sue origini sono antiche.


14/02/2014

Il progetto Benfatto spiegato con un video

Benfatto è un interessante progetto di valorizzazione e di messa in rete del tessuto artigianale italiano, un progetto B2B.

Il brief per il video di Benfatto

Sharazad, la società che ci ha commissionato il video, cercava uno strumento per presentare il progetto a interlocutori istituzionali e nel corso di presentazioni pubbliche. La figura dell’artigiano doveva essere riproposta in chiave contemporanea, valorizzandone gli aspetti culturali e la ricchezza della personalità.

Il concept

Una pagina dello storyboard realizzato per il video benfatto

Dopo aver analizzato l’idea stereotipata di artigiano e le innovazioni proposte da Benfatto, abbiamo ideato una storia che contenesse tutti gli elementi utili per raccontare la vicenda esemplare di un gruppo di artigiani entrati nella rete di Benfatto. Abbiamo osservato le tendenze hipster e del movimento dei maker di tutto il mondo. Donne, uomini, stranieri, il nuovo artigiano è una figura complessa e sfaccettata con una identità forte e grandi valori da trasmettere. La relazione fra artigiani , designer, esperti comunicazione e marketing si fa virtuosa nel momento in cui si arriva alla definizione di un prodotto innovativo che può conquistare il mercato globale.

La realizzazione

Ambientazione tipografica per il video Benfatto

Abbiamo realizzato un identikit di ciascun artigiano, cercando di immaginarne il contesto culturale, le passioni e la storia personale. Per ciascuna professione scelta abbiamo creato illustrazioni complete e dettagliate. Il video si presenta quindi molto ricco, con dettagli specifici provenienti dagli ambiti professionali e numerosi rimandi all’immaginario hipster: ogni oggetto presente in scena è stato accuratamente selezionato; anche i vari personaggi dell’universo Benfatto sono caratterizzati e dotati di una forte personalità. La musica contribuisce a mantenere alto il ritmo delle immagini. Lo speakeraggio è complementare e offre la chiave  interpretativa di quanto scorre sullo schermo.

Studio movimenti del falegname nel video Benfatto